Recensione AFTER di Anna Todd – NO SPOILER.

tumblr_ntt0uj0hxK1uqv19fo1_1280

29 Agosto. Sto scrivendo questo post e mi rendo conto di come sia volata l’ennesima estate , i soliti mesi che trascorro al Sud e gli aperitivi con gli amici.
Dopo un mese di assenza sul blog torno con tante novità e idee che mi frullano in testa per questo inverno: devo solo ben definirle e spero che resterete davvero increduli.
Dell’estate ho sempre amato il tempo libero a disposizione per leggere montagne di libri di ogni tipo , e in questi tre mesi ne ho letti un bel po’ , sia di belli e consigliabili che di brutti e innominabili.
Oggi iniziamo con un romanzo che ho comprato a Reggio ( presto vedrete un post con tutte le foto dei miei 10 giorni in Calabria, sono stati davvero fantastici) insieme a MRGREY che ho appena preso tra le mani: Il libro in questione è AFTER .

nnnnnnPer la prima volta mi sono fidato di una classifica , del consiglio di nessuno a me vicino , ma delle sue “1 miliardo” di visualizzazioni/letture su wattpad ( una piattaforma simile a goodreads ma dove è possibile leggere libri capitolo dopo capitolo).
La storia vede protagonista Theresa ( per gli amici Tessa ) pronta per la vita da studentessa modello in un prestigioso college , che ovviamente verrà sconvolta dal solito ragazzaccio , ricco fino al midollo, bello da far paura ed esteticamente  rozzo.
Inizialmente la lettura non è per niente scorrevole e ho notato che la Todd ( o non so se sia colpa della traduttrice) usa spesso gli stessi vocaboli anche nella stessa pagina , cosa che a  mio avviso risulta noiosa.
La storia in sé è molto ma molto scontata , la protagonista che ha una compagna di stanza completamente sballata , sempre in “after” , lei che viene in continuazione trattata male da Hardin , l’altro protagonista, ma si vuole autoconvincere che sia l’uomo adatto a lei; per non parlare del tatuaggio di lui , lo stesso simbolo che si trova sulla copertina dell’edizione cartacea: un infinito modellato con due cuori.
Solo nella parte finale , proprio nelle ultime 35 pagine , si ha un colpo di scena che per un momento mi ha quasi tentato di comprare il secondo, poi ho scoperto che è un serie di 4 libri e ho evitato di avvicinarmi alla cassa.
Il libro non merita più di un 4+ ne tantomeno trovo giustificato un successo così spropositato , ho preferito addirittura 50 sfumature di grigio.
Non so se ci rivedremo , Anna .

Baci
un Acido.

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial