Ceres dice “no alle etichette” al #ROMAPRIDE

1450129_10153300539561276_2276171663434264962_n

Irlanda, Giorno 29 maggio , grande svolta in campo di diritti: Finalmente la possibilità di sposarsi anche per i gay.
Purtroppo non possiamo dire lo stesso dell’Italia, che però si sta facendo sentire nel medesimo campo  con l’ultimo #pride avvenuto l’altro ieri a Roma.
A venire in aiuto alle idee degli omosessuali , trans , gay e bisex , o meglio dire LGBT, c’è CERES, noto marchio che decide , per la manifestazione, di svestirsi della solita “etichetta” mostrandosi per quella che è , una semplice bottiglie come tante altre e lanciando un interessante slogan NO  ALLE ETICHETTEsottolineando che è giusto farsela con chi si vuole.
Solitamente sono leggermente contrario ai pride , perché ritengo che queste manifestazioni siano dimostrazione di libertà , ma allo stesso tempo alcune volte si possa  cadere facilmente nel ridicolo facendo di tutta l’erba un fascio e identificando tutti i gay in drag queen , gente denudata etc.
Ma credo che l’Italia debba darsi una mossa, non può restare inerme all’evoluzione degli esseri umani , dinanzi ad un’amore che è perfettamente come tutti gli altri e merita di godere degli stessi diritti.
Ringrazio Ceres con il cuore , perché finalmente si è schierato dalla parte giusta. #CeresPride
11536054_10153302288336276_1182144124821560570_n Read more

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial